Discussione:
acronis backup, con exchange 2007, qualcuno l'ha provato?
(troppo vecchio per rispondere)
a***@nospam.nospam
2009-07-13 08:26:10 UTC
Permalink
Devo comprare un software di bk di exchange 2007 da usare con windows 2008,
per colmare la mitica mancanza di un sistema di bk del s.o.
Ho visto i prodotti di acronis, chiedevo se qualcuno li ha usati e sa darmi
un riscontro.
Grazie
Alessandro Belli
Gabriele Tansini [MSFT]
2009-07-13 08:36:35 UTC
Permalink
Post by a***@nospam.nospam
Devo comprare un software di bk di exchange 2007 da usare con windows
2008, per colmare la mitica mancanza di un sistema di bk del s.o.
Ho visto i prodotti di acronis, chiedevo se qualcuno li ha usati e sa
darmi un riscontro.
Grazie
Alessandro Belli
Puoi fare quello che vuoi ma nell'SP2 di E2K7 hanno aggiunto l'add-on per il
backup.
Vedi
http://blog.flaphead.dns2go.com/archive/2009/05/14/details-of-exchange-2007-sp2-in-box-backup-when-running-on-windows-server-2008.aspx

Ciao
Gabriele
--
Gabriele Tansini [MSFT]
Microsoft Certified Master: Exchange 2007
***@online.microsoft.com
Please do not send mail directly to this alias.
This alias is for Newsgroup purposes only.
"This posting is provided "AS IS" with no warranties, and confers no
rights"
a***@nospam.nospam
2009-07-13 09:03:21 UTC
Permalink
si, ma la sp2 ancora non c'e e nessuno ha verificato che l'addin ci sia. Se
ne parlava ancora l'anno scorso....
Post by Gabriele Tansini [MSFT]
Post by a***@nospam.nospam
Devo comprare un software di bk di exchange 2007 da usare con windows
2008, per colmare la mitica mancanza di un sistema di bk del s.o.
Ho visto i prodotti di acronis, chiedevo se qualcuno li ha usati e sa
darmi un riscontro.
Grazie
Alessandro Belli
Puoi fare quello che vuoi ma nell'SP2 di E2K7 hanno aggiunto l'add-on per
il backup.
Vedi
http://blog.flaphead.dns2go.com/archive/2009/05/14/details-of-exchange-2007-sp2-in-box-backup-when-running-on-windows-server-2008.aspx
Ciao
Gabriele
--
Gabriele Tansini [MSFT]
Microsoft Certified Master: Exchange 2007
Please do not send mail directly to this alias.
This alias is for Newsgroup purposes only.
"This posting is provided "AS IS" with no warranties, and confers no
rights"
Gabriele Tansini [MSFT]
2009-07-13 09:54:09 UTC
Permalink
Post by a***@nospam.nospam
si, ma la sp2 ancora non c'e e nessuno ha verificato che l'addin ci sia.
Se ne parlava ancora l'anno scorso....
1) La SP2 esce in Q3
2) Spero che ti basti la mia parola perchè io ho verificato che c'è.
3) Se avessi letto il link che ti ho dato noteresti che Nino Bilic ha messo
gli screenshot dell'add-in sul suo blog.

Se ritieni prendi pure una soluzione di backup ma non mi raccontare che
nessuno ha verifcato l'esistenza di quello nell'SP2.

Ciao
Gabriele
--
Gabriele Tansini [MSFT]
Microsoft Certified Master: Exchange 2007
***@online.microsoft.com
Please do not send mail directly to this alias.
This alias is for Newsgroup purposes only.
"This posting is provided "AS IS" with no warranties, and confers no
rights"
alex
2009-07-14 14:25:42 UTC
Permalink
ho riletto gli articoli e ho visto gli screen shot.
Mi pare comunque di capire che e' possibile fare solo un restore di tutto lo
storage. Se la funzionalita' e' questa francamente mi sembra di scarsa
utilita', tranne per i casi di disaster recovery. Come faresti a recuperare
dei singoli messaggi o una mailbox?
Ciao
Alessandro
Post by Gabriele Tansini [MSFT]
Post by a***@nospam.nospam
si, ma la sp2 ancora non c'e e nessuno ha verificato che l'addin ci sia.
Se ne parlava ancora l'anno scorso....
1) La SP2 esce in Q3
2) Spero che ti basti la mia parola perchè io ho verificato che c'è.
3) Se avessi letto il link che ti ho dato noteresti che Nino Bilic ha
messo gli screenshot dell'add-in sul suo blog.
Se ritieni prendi pure una soluzione di backup ma non mi raccontare che
nessuno ha verifcato l'esistenza di quello nell'SP2.
Ciao
Gabriele
--
Gabriele Tansini [MSFT]
Microsoft Certified Master: Exchange 2007
Please do not send mail directly to this alias.
This alias is for Newsgroup purposes only.
"This posting is provided "AS IS" with no warranties, and confers no
rights"
Gabriele Tansini [MSFT]
2009-07-14 16:15:14 UTC
Permalink
Post by alex
ho riletto gli articoli e ho visto gli screen shot.
Mi pare comunque di capire che e' possibile fare solo un restore di tutto
lo storage.
La best practice è mettere un DB per storage group (questa era una best
practice sin da Exchange 2000 ma molta gente ha deciso di ignorarla) per cui
tutto lo storage group e il singolo db coincidono.
Se Acronis usa lo streaming backup (che sta morendo) può fare il singolo DB.
Se usa il VSS è tanto come lo snap-in. Senza contare che il VSS è molto più
veloce e ha un impatto sulle performance minore (figurati che se hai un CCR
puoi fare il backup del DB passivo senza neanche toccare l'attivo)
N.B. In Exchange 2010 ci sarà il concetto di DAG (Database Availability
Group) per cui questo problema neanche si porrà.
Post by alex
Se la funzionalita' e' questa francamente mi sembra di scarsa utilita',
tranne per i casi di disaster recovery. Come faresti a recuperare dei
singoli messaggi o una mailbox?
Possibilità 1: Nella stessa maniera che si usava in Exchange 2003 (ovvero
usando i Recovery Storage Group) (vedi
http://technet.microsoft.com/en-us/library/aa997694.aspx)
Possibilità 2: Ogni tanto mi diletto a farlo usando la DB portability ma ci
vogliono alcune operazioni manuali e ci si potrebbe mettere più tempo.

Giusto per chiarire il mio punto.

Microsoft fornisce ai vendor di terze parti una serie di "opzioni" per fare
il backup del DB (Streaming (cioè il backup tipico di Exchange 5.5, 2000 e
2003 e possibile ma sconsigliato in 2007) o VSS (consigliato in E2K7 e
obbligatorio in E2K10)).
Il funzionamento del backup di Exchange dal punto di vista di cosa e come
backuppare è lo stesso per tutti perchè l'architettura dello Store è questa.
Dal punto di vista del backup e restore io ti posso fare quello che fa
Acronis (o qualsiasi altro prodotto) usando la riga di comando (di sicuro
farei molta più fatica). Quello che si deve valutare nella scelta di un SW
di backup di terze parti sono gli "accessori". Supporta la tape library XYZ
? Può limitare l'utilizzo di banda per non saturarla ? Può criptare il file
di backup ? Ci sono dei wizard che ti rendono la vita più facile in maniera
da non sapere a memoria l'architettura di ESE e i parametri di ESEUtil ? Ti
sono davvero necessari tutti gli "accessori" ? (So che è bello avere una
Ferrari ma se la usi per andare dal fruttivendolo all'angolo ti potevi
comprare una bicicletta)

Il backup di tipo Brick-Level (da molti considerato un vantaggio
(!?!!?!?!?!?)) è qualcosa che gli amministratori Exchange sani di mente
evitano (o, se proprio obbligati, effettuano solo per un numero
ristrettissimo di mailbox).
Tendenzialmente non è nient'altro che la creazione di un PST per ogni
mailbox (cosa che posso farti gratis con Exmerge in E2K o E2K3 o
export-mailbox in E2K7). Alcune applicazioni di backup di terze parti usano
sistemi simili ma non identici a questo avendo risultati simili.
Gli svantaggi di questo tipo di backup sono i seguenti:

1) Ci mette una vita dato che accede tramite MAPI a tutte le mailbox da
backuppare
2) L'impatto sulle performance è considerevole (leggi "tende a far sedere il
server")
3) Può occupare fino a 10 volte le dimensioni del DB dato che distrugge la
Single Instance (immaginati un file che occupa 100 MB nel DB ed è puntato da
100 Mailbox. Con un brick-level dovrai farti 100 copie dello stesso file per
altrettanti PST)
4) C'è bisogno di un account di servizio che abbia Full Mailbox Access, Send
As e Receive As su tutte le mailbox che vuoi backuppare
4) Quando reimporti i dati dal PST inizi a frammentare il DB e alla lunga ti
tocca fare un offline defrag o spostare le mailbox su un altro DB (vedi
motivo al punto 3)

Riassumendo: il restore della singola mailbox/mail si può fare e non è
niente di speciale basta che la procedura venga testata prima che
l'amministratore delegato ti aliti sul collo chiedendo dov'è la sua mailbox
:-).

Ciao
Gabriele
--
Gabriele Tansini [MSFT]
Microsoft Certified Master: Exchange 2007
***@online.microsoft.com
Please do not send mail directly to this alias.
This alias is for Newsgroup purposes only.
"This posting is provided "AS IS" with no warranties, and confers no
rights"
Gabriele Tansini [MSFT]
2009-07-15 09:02:05 UTC
Permalink
Post by alex
ho riletto gli articoli e ho visto gli screen shot.
Mi pare comunque di capire che e' possibile fare solo un restore di tutto
lo storage. Se la funzionalita' e' questa francamente mi sembra di scarsa
utilita', tranne per i casi di disaster recovery. Come faresti a
recuperare dei singoli messaggi o una mailbox?
Userei i Recovery Storage Group (come già si faceva in E2K3)

La differenza tra singolo DB e singolo SG è alquanto sfumata.
Se non hai la replica dei DB dovresti avere un DB x SG come Best Practice
Se hai la replica è un requisito

Vorrei giusto chiarire una cosa sulla scelta dei tool di backup e restore.

Ci sono 3 modi possibili per fare il backup di Exchange e i vendor non hanno
altre possibilità (ci possono girare un po' attorno ma niente di più)

1) Streaming (Metodo usato con 5.5, 2K, 2K3, possibile ma scoraggiato in
2K7): puoi fare il backup a livello di DB ma i transaction log sono a
livello di SG. E' abbastanza lento, funziona solo sul DB attivo e ha un
impatto sulle performance (specialmente il disco ma potrebbe esserci anche
altro)
2) VSS (Metodo consigliato su E2K7 e obbligatorio su E2K10 cioè lo snap-in):
il backup lo fai a livello di SG ma è più veloce con un impatto minore sulle
performance (sarebbe possibile fare il backup usando la replica invece che
il DB attivo ma questo non è inserito nello snap-in)
3) Brick-Level: Questo consiste nel'esportare tutte le mailbox in
altrettanti PST. E' un ca...a perchè:

a) Ha un impatto incredibile sulle performance
b) Ci mette una vita
c) Ha bisogno di un service account con Full Mailbox Access, Send As e
Receive As su tutte le mailbox
d) Distrugge la Single Instance per cui la dimensione totale dei PST può
arrivare fino a 10 volte quella dell'intero DB
e) Quando reimporti i dati frammenti sempre di più i DB così alla fine ti
ritrovi una notte a fare il defrag offline o a spostare tutte le mailbox su
un nuovo DB

Il brick-level è accettabile solo se lo fai per un numero ultra-ristretto di
mailbox (i.e. l'Amministratore Delegato). Molti amministratori giustificano
questa ideona con la frase: "così ci metto un attimo a fare il restore dei
dati". Ma dati tutti gli svantaggi mi volete vendere che la receptionist ha
davvero bisogno di fare il restore di una mail in pochi minuti ?!?!?!?!?!?

Le discriminanti per scegliere un tool di backup di terze parti sono gli
"accessori". Supporta una determinata tape library ? Ha un limitatore di
banda così non la saturi durante il backup ? Ha qualche procedura guidata
che ti aiuta quando non conosci bene eseutil ? etc....

Riassumendo:

1) Se il design è fatto correttamente non c'è differenza tra singolo DB e
singolo SG
2) L'uso dei Recovery Storage Group è collaudato da anni e se ti scrivi una
procedura di database recovery (N.B. Database non Disaster) sensata e
testata ci metti lo stesso tempo
3) Prima che qualcuno sollevi il dubbio. L'uso dei RSG è banale e la
procedura è la stessa che userebbero gli altri tool di backup/restore (dato
che non hanno scelta).

Ciao
Gabriele
--
Gabriele Tansini [MSFT]
Microsoft Certified Master: Exchange 2007
***@online.microsoft.com
Please do not send mail directly to this alias.
This alias is for Newsgroup purposes only.
"This posting is provided "AS IS" with no warranties, and confers no
rights"
a***@nospam.nospam
2009-07-16 13:15:07 UTC
Permalink
Grazie Gabriele della spiegazione.
Putroppo sono alle prime armi, e' il primo exchange che installo, mi sono
letto un bel librone ma molte cose mi sono poco chiare.
Ti chiedo dei chiarimenti, parlo di Exchange STANDARD 2007, per 25 utenti,
dimensione attuale circa 50 GB di email (attualmente su un server linux)
1) Quali sono i limiti dei db, 16 GB l'uno? Ogni sg ne puo' contenere 5 e ho
max 10 SG ( di cui 1 recovery sg), quindi se uso 1 db per sg. ho max 16*4=56
Gb giusto? Che nel mio caso e' insufficiente.
2) E' possibile spalmere una mailbox molto grossa su 2 db? Se ho piu' db per
sg ( nel caso superassi i 56 GB) che controindicazioni ci sono?
3) nel caso di un bk fatto con Vss come faccio a recuperare una mailbox o
singoli messaggi? O meglio, non mi e' chiaro come si usa il recovery sg e se
permette di estrarre cosa e come...
Danke
Alessandro
Post by Gabriele Tansini [MSFT]
Post by alex
ho riletto gli articoli e ho visto gli screen shot.
Mi pare comunque di capire che e' possibile fare solo un restore di tutto
lo storage. Se la funzionalita' e' questa francamente mi sembra di scarsa
utilita', tranne per i casi di disaster recovery. Come faresti a
recuperare dei singoli messaggi o una mailbox?
Userei i Recovery Storage Group (come già si faceva in E2K3)
La differenza tra singolo DB e singolo SG è alquanto sfumata.
Se non hai la replica dei DB dovresti avere un DB x SG come Best Practice
Se hai la replica è un requisito
Vorrei giusto chiarire una cosa sulla scelta dei tool di backup e restore.
Ci sono 3 modi possibili per fare il backup di Exchange e i vendor non
hanno altre possibilità (ci possono girare un po' attorno ma niente di
più)
1) Streaming (Metodo usato con 5.5, 2K, 2K3, possibile ma scoraggiato in
2K7): puoi fare il backup a livello di DB ma i transaction log sono a
livello di SG. E' abbastanza lento, funziona solo sul DB attivo e ha un
impatto sulle performance (specialmente il disco ma potrebbe esserci anche
altro)
2) VSS (Metodo consigliato su E2K7 e obbligatorio su E2K10 cioè lo
snap-in): il backup lo fai a livello di SG ma è più veloce con un impatto
minore sulle performance (sarebbe possibile fare il backup usando la
replica invece che il DB attivo ma questo non è inserito nello snap-in)
3) Brick-Level: Questo consiste nel'esportare tutte le mailbox in
a) Ha un impatto incredibile sulle performance
b) Ci mette una vita
c) Ha bisogno di un service account con Full Mailbox Access, Send As e
Receive As su tutte le mailbox
d) Distrugge la Single Instance per cui la dimensione totale dei PST può
arrivare fino a 10 volte quella dell'intero DB
e) Quando reimporti i dati frammenti sempre di più i DB così alla fine ti
ritrovi una notte a fare il defrag offline o a spostare tutte le mailbox
su un nuovo DB
Il brick-level è accettabile solo se lo fai per un numero ultra-ristretto
di mailbox (i.e. l'Amministratore Delegato). Molti amministratori
giustificano questa ideona con la frase: "così ci metto un attimo a fare
il restore dei dati". Ma dati tutti gli svantaggi mi volete vendere che la
receptionist ha davvero bisogno di fare il restore di una mail in pochi
minuti ?!?!?!?!?!?
Le discriminanti per scegliere un tool di backup di terze parti sono gli
"accessori". Supporta una determinata tape library ? Ha un limitatore di
banda così non la saturi durante il backup ? Ha qualche procedura guidata
che ti aiuta quando non conosci bene eseutil ? etc....
1) Se il design è fatto correttamente non c'è differenza tra singolo DB e
singolo SG
2) L'uso dei Recovery Storage Group è collaudato da anni e se ti scrivi
una procedura di database recovery (N.B. Database non Disaster) sensata e
testata ci metti lo stesso tempo
3) Prima che qualcuno sollevi il dubbio. L'uso dei RSG è banale e la
procedura è la stessa che userebbero gli altri tool di backup/restore
(dato che non hanno scelta).
Ciao
Gabriele
--
Gabriele Tansini [MSFT]
Microsoft Certified Master: Exchange 2007
Please do not send mail directly to this alias.
This alias is for Newsgroup purposes only.
"This posting is provided "AS IS" with no warranties, and confers no
rights"
Gabriele Tansini [MSFT]
2009-07-16 20:14:48 UTC
Permalink
Post by a***@nospam.nospam
Ti chiedo dei chiarimenti, parlo di Exchange STANDARD 2007, per 25 utenti,
dimensione attuale circa 50 GB di email (attualmente su un server linux)
1) Quali sono i limiti dei db, 16 GB l'uno?
No, il limite teorico è 16 TB. In termini pratici la best practice è 100 GB
x DB o 200 GB x DB se abiliti la replica.
Post by a***@nospam.nospam
Ogni sg ne puo' contenere 5 e ho max 10 SG ( di cui 1 recovery sg), quindi
se uso 1 db per sg. ho max 16*4=56 Gb giusto? Che nel mio caso e'
insufficiente.
Hai a disposizione 5 DB che possono stare in un solo SG o in 5 SG. La best
practice è 1 DB per 1 SG (rende la procedura di restore più snella e
semplice)
Post by a***@nospam.nospam
2) E' possibile spalmere una mailbox molto grossa su 2 db?
No.
Post by a***@nospam.nospam
Se ho piu' db per sg ( nel caso superassi i 56 GB) che controindicazioni
ci sono ?
In E2K3 se superavi le dimensioni massime il DB si smontava.
In E2K7 16 TB mi sembrano sufficienti ;-)
Post by a***@nospam.nospam
3) nel caso di un bk fatto con Vss come faccio a recuperare una mailbox o
singoli messaggi? O meglio, non mi e' chiaro come si usa il recovery sg e
se permette di estrarre cosa e come...
Quando fai il restore di un DB/SG (Dico DB/SG perchè anche se ripristini un
solo DB di un SG devi rispristinare tutti i transaction log dello SG) hai 2
scenari possibili.

Senza il Recovery Storage Group il restore punterà al DB originale e
cercherà di sovrascriverlo.
Importante: Se ho tutti i transaction log fino alla morte del sistema il
restore ritornerà in automatico alla situazione immediatamente precedente al
crash (se il backup è di mezzanotte e il crash è alle 17 se non ti sei perso
i log il DB ripristinato conterrà tutti i dati fino alle 17 perchè rileggerà
e applicherà tutti i transaction log creati successivamente al backup)

Con il Recovery Storage Group il restore viene "reindirizzato" nell'RSG
invece che sovrascrivere l'originale (in questo caso però se ripristini il
backup di mezzanotte i dati resteranno a mezzanotte)
Dopo aver fatto il mount del DB nel Recovery Storage Group ti troverai una
copia "disconnessa" di tutte le mailbox del DB originale.
Se vuoi ripristinare una singola mailbox/mail puoi usare il cmdlet di
powershell restore-mailbox (vedi
http://technet.microsoft.com/en-us/library/bb125218.aspx). Questo comando ti
offre varie possibilità.
Di default il cmdlet farà il merge del contenuto della mailbox nell'RSG con
la corrispondente in produzione (con merge intendo che confronterà il
contenuto della sorgente e della destinazione e copierà solo i messaggi che
non sono più presenti nella destinazione)
Se ti interessa ripristinare uno o più oggetti specifici hai una serie di
filtri (data, soggetto, estensione dell'attachment, corpo del messaggio,
destinatari, cartelle da escludere o includere nella ricerca)
Se la mailbox "originale" è stata cancellata il cmdlet supporta la
possibilità di usare come destinazione una mailbox differente da quella
nell'RSG (ad es. voglio mettere dentro pippo il contenuto della mailbox
pluto dell'RSG)

La riga di comando è comoda e più flessibile ma se vuoi puoi usare un tool
incluso nell'interfaccia grafica che gestisce queste operazioni in
automatico (vedi http://technet.microsoft.com/en-us/library/aa998611.aspx).
Il tool non è sempre intuitivo e bisogna farci un po' la mano ma ti da la
possibilità di fare il 90% di quello che ti serve.

Ci sono scenari anche più "fantascientifici" che non si possono fare al volo
(tipo fare il restore del DB avendo solo i transaction log o decidere a
quale log fermarsi (N.B. Non a intendo a quale backup intendo a quale log))
o scenari "workaround" in caso l'RSG non soddisfi le nostre necessità.
Questi scenari però sono da gestire solo con la riga di comando e
presuppongono una conoscenza approfondita dell'architettura del database per
evitare danni


Ciao
Gabriele
--
Gabriele Tansini [MSFT]
Microsoft Certified Master: Exchange 2007
***@online.microsoft.com
Please do not send mail directly to this alias.
This alias is for Newsgroup purposes only.
"This posting is provided "AS IS" with no warranties, and confers no
rights"
alex
2009-07-17 06:59:47 UTC
Permalink
Grazie ancora per i chiarimenti, non e' comune trovare nei newsgroup
qualcuno come te che spende tempo a scrivere in maniera esaustiva.
Circa il le dimensioni del db, ho visto che sulla guida che ho comprato (
guida all'uso di exchange server 2007 della mondadori, testo ufficiale
microsoft) ci sono un bel po di errori, non ultimo quello dei 16 GB del
database.
Ho visto come funziona il recovery group, era il tassello che mi mancava.

Il dubbio rimane circa l'eventuale uso di windows backup di 2008 perche' non
ho trovato indicazioni se il restore viene fatto per immagine (quindi di
tutta la partizione) o se esiste di fatto la possibilita' di usare i
recovery group.
Tu ne sai qualcosa di piu' o bisogna aspettare l'uscita della sp2 per vedere
?
Grazie
Alessandro
Post by Gabriele Tansini [MSFT]
Post by a***@nospam.nospam
Ti chiedo dei chiarimenti, parlo di Exchange STANDARD 2007, per 25
utenti, dimensione attuale circa 50 GB di email (attualmente su un server
linux)
1) Quali sono i limiti dei db, 16 GB l'uno?
No, il limite teorico è 16 TB. In termini pratici la best practice è 100
GB x DB o 200 GB x DB se abiliti la replica.
Post by a***@nospam.nospam
Ogni sg ne puo' contenere 5 e ho max 10 SG ( di cui 1 recovery sg),
quindi se uso 1 db per sg. ho max 16*4=56 Gb giusto? Che nel mio caso e'
insufficiente.
Hai a disposizione 5 DB che possono stare in un solo SG o in 5 SG. La best
practice è 1 DB per 1 SG (rende la procedura di restore più snella e
semplice)
Post by a***@nospam.nospam
2) E' possibile spalmere una mailbox molto grossa su 2 db?
No.
Post by a***@nospam.nospam
Se ho piu' db per sg ( nel caso superassi i 56 GB) che controindicazioni
ci sono ?
In E2K3 se superavi le dimensioni massime il DB si smontava.
In E2K7 16 TB mi sembrano sufficienti ;-)
Post by a***@nospam.nospam
3) nel caso di un bk fatto con Vss come faccio a recuperare una mailbox o
singoli messaggi? O meglio, non mi e' chiaro come si usa il recovery sg e
se permette di estrarre cosa e come...
Quando fai il restore di un DB/SG (Dico DB/SG perchè anche se ripristini
un solo DB di un SG devi rispristinare tutti i transaction log dello SG)
hai 2 scenari possibili.
Senza il Recovery Storage Group il restore punterà al DB originale e
cercherà di sovrascriverlo.
Importante: Se ho tutti i transaction log fino alla morte del sistema il
restore ritornerà in automatico alla situazione immediatamente precedente
al crash (se il backup è di mezzanotte e il crash è alle 17 se non ti sei
perso i log il DB ripristinato conterrà tutti i dati fino alle 17 perchè
rileggerà e applicherà tutti i transaction log creati successivamente al
backup)
Con il Recovery Storage Group il restore viene "reindirizzato" nell'RSG
invece che sovrascrivere l'originale (in questo caso però se ripristini il
backup di mezzanotte i dati resteranno a mezzanotte)
Dopo aver fatto il mount del DB nel Recovery Storage Group ti troverai una
copia "disconnessa" di tutte le mailbox del DB originale.
Se vuoi ripristinare una singola mailbox/mail puoi usare il cmdlet di
powershell restore-mailbox (vedi
http://technet.microsoft.com/en-us/library/bb125218.aspx). Questo comando
ti offre varie possibilità.
Di default il cmdlet farà il merge del contenuto della mailbox nell'RSG
con la corrispondente in produzione (con merge intendo che confronterà il
contenuto della sorgente e della destinazione e copierà solo i messaggi
che non sono più presenti nella destinazione)
Se ti interessa ripristinare uno o più oggetti specifici hai una serie di
filtri (data, soggetto, estensione dell'attachment, corpo del messaggio,
destinatari, cartelle da escludere o includere nella ricerca)
Se la mailbox "originale" è stata cancellata il cmdlet supporta la
possibilità di usare come destinazione una mailbox differente da quella
nell'RSG (ad es. voglio mettere dentro pippo il contenuto della mailbox
pluto dell'RSG)
La riga di comando è comoda e più flessibile ma se vuoi puoi usare un tool
incluso nell'interfaccia grafica che gestisce queste operazioni in
automatico (vedi
http://technet.microsoft.com/en-us/library/aa998611.aspx). Il tool non è
sempre intuitivo e bisogna farci un po' la mano ma ti da la possibilità di
fare il 90% di quello che ti serve.
Ci sono scenari anche più "fantascientifici" che non si possono fare al
volo (tipo fare il restore del DB avendo solo i transaction log o decidere
a quale log fermarsi (N.B. Non a intendo a quale backup intendo a quale
log)) o scenari "workaround" in caso l'RSG non soddisfi le nostre
necessità. Questi scenari però sono da gestire solo con la riga di comando
e presuppongono una conoscenza approfondita dell'architettura del database
per evitare danni
Ciao
Gabriele
--
Gabriele Tansini [MSFT]
Microsoft Certified Master: Exchange 2007
Please do not send mail directly to this alias.
This alias is for Newsgroup purposes only.
"This posting is provided "AS IS" with no warranties, and confers no
rights"
Gabriele Tansini [MSFT]
2009-07-17 12:22:54 UTC
Permalink
Post by alex
Il dubbio rimane circa l'eventuale uso di windows backup di 2008 perche'
non ho trovato indicazioni se il restore viene fatto per immagine (quindi
di tutta la partizione) o se esiste di fatto la possibilita' di usare i
recovery group.
Tu ne sai qualcosa di piu' o bisogna aspettare l'uscita della sp2 per
vedere ?
Tra le opzioni di restore c'è Applications e puoi scegliere Exchange (la
scelta tra fare il restore nell'RSG o meno è automatica e si basa sulla
presenza o meno dell'RSG)

Ciao
Gabriele
--
Gabriele Tansini [MSFT]
Microsoft Certified Master: Exchange 2007
***@online.microsoft.com
Please do not send mail directly to this alias.
This alias is for Newsgroup purposes only.
"This posting is provided "AS IS" with no warranties, and confers no
rights"
alex
2009-07-17 14:15:10 UTC
Permalink
si, ma se ci sono piu' storage group puoi selezionare solo quello che serve
oppure no?
Post by Gabriele Tansini [MSFT]
Post by alex
Il dubbio rimane circa l'eventuale uso di windows backup di 2008 perche'
non ho trovato indicazioni se il restore viene fatto per immagine (quindi
di tutta la partizione) o se esiste di fatto la possibilita' di usare i
recovery group.
Tu ne sai qualcosa di piu' o bisogna aspettare l'uscita della sp2 per
vedere ?
Tra le opzioni di restore c'è Applications e puoi scegliere Exchange (la
scelta tra fare il restore nell'RSG o meno è automatica e si basa sulla
presenza o meno dell'RSG)
Ciao
Gabriele
--
Gabriele Tansini [MSFT]
Microsoft Certified Master: Exchange 2007
Please do not send mail directly to this alias.
This alias is for Newsgroup purposes only.
"This posting is provided "AS IS" with no warranties, and confers no
rights"
Gabriele Tansini [MSFT]
2009-07-17 14:53:04 UTC
Permalink
Post by alex
si, ma se ci sono piu' storage group puoi selezionare solo quello che
serve oppure no?
Secondo http://msexchangeteam.com/archive/2009/05/13/451311.aspx la risposta
è no.
Non so se la versione definitiva lo permetterà :-(

Ciao
Gabriele
--
Gabriele Tansini [MSFT]
Microsoft Certified Master: Exchange 2007
***@online.microsoft.com
Please do not send mail directly to this alias.
This alias is for Newsgroup purposes only.
"This posting is provided "AS IS" with no warranties, and confers no
rights"
a***@nospam.nospam
2009-07-16 13:42:22 UTC
Permalink
Circa le tue considerazioni di sotto, ho letto la guida dell'acronis. Loro
sostengono che effettauando un bk di database ( con tecnologia imaging) e
poi possibile fare il restore anche di singole caselle e email.
Post by Gabriele Tansini [MSFT]
Post by alex
ho riletto gli articoli e ho visto gli screen shot.
Mi pare comunque di capire che e' possibile fare solo un restore di tutto
lo storage. Se la funzionalita' e' questa francamente mi sembra di scarsa
utilita', tranne per i casi di disaster recovery. Come faresti a
recuperare dei singoli messaggi o una mailbox?
Userei i Recovery Storage Group (come già si faceva in E2K3)
La differenza tra singolo DB e singolo SG è alquanto sfumata.
Se non hai la replica dei DB dovresti avere un DB x SG come Best Practice
Se hai la replica è un requisito
Vorrei giusto chiarire una cosa sulla scelta dei tool di backup e restore.
Ci sono 3 modi possibili per fare il backup di Exchange e i vendor non
hanno altre possibilità (ci possono girare un po' attorno ma niente di
più)
1) Streaming (Metodo usato con 5.5, 2K, 2K3, possibile ma scoraggiato in
2K7): puoi fare il backup a livello di DB ma i transaction log sono a
livello di SG. E' abbastanza lento, funziona solo sul DB attivo e ha un
impatto sulle performance (specialmente il disco ma potrebbe esserci anche
altro)
2) VSS (Metodo consigliato su E2K7 e obbligatorio su E2K10 cioè lo
snap-in): il backup lo fai a livello di SG ma è più veloce con un impatto
minore sulle performance (sarebbe possibile fare il backup usando la
replica invece che il DB attivo ma questo non è inserito nello snap-in)
3) Brick-Level: Questo consiste nel'esportare tutte le mailbox in
a) Ha un impatto incredibile sulle performance
b) Ci mette una vita
c) Ha bisogno di un service account con Full Mailbox Access, Send As e
Receive As su tutte le mailbox
d) Distrugge la Single Instance per cui la dimensione totale dei PST può
arrivare fino a 10 volte quella dell'intero DB
e) Quando reimporti i dati frammenti sempre di più i DB così alla fine ti
ritrovi una notte a fare il defrag offline o a spostare tutte le mailbox
su un nuovo DB
Il brick-level è accettabile solo se lo fai per un numero ultra-ristretto
di mailbox (i.e. l'Amministratore Delegato). Molti amministratori
giustificano questa ideona con la frase: "così ci metto un attimo a fare
il restore dei dati". Ma dati tutti gli svantaggi mi volete vendere che la
receptionist ha davvero bisogno di fare il restore di una mail in pochi
minuti ?!?!?!?!?!?
Le discriminanti per scegliere un tool di backup di terze parti sono gli
"accessori". Supporta una determinata tape library ? Ha un limitatore di
banda così non la saturi durante il backup ? Ha qualche procedura guidata
che ti aiuta quando non conosci bene eseutil ? etc....
1) Se il design è fatto correttamente non c'è differenza tra singolo DB e
singolo SG
2) L'uso dei Recovery Storage Group è collaudato da anni e se ti scrivi
una procedura di database recovery (N.B. Database non Disaster) sensata e
testata ci metti lo stesso tempo
3) Prima che qualcuno sollevi il dubbio. L'uso dei RSG è banale e la
procedura è la stessa che userebbero gli altri tool di backup/restore
(dato che non hanno scelta).
Ciao
Gabriele
--
Gabriele Tansini [MSFT]
Microsoft Certified Master: Exchange 2007
Please do not send mail directly to this alias.
This alias is for Newsgroup purposes only.
"This posting is provided "AS IS" with no warranties, and confers no
rights"
Andrea Gallazzi [MVP]
2009-07-16 13:49:05 UTC
Permalink
Post by a***@nospam.nospam
Circa le tue considerazioni di sotto, ho letto la guida dell'acronis. Loro
sostengono che effettauando un bk di database ( con tecnologia imaging) e
poi possibile fare il restore anche di singole caselle e email.
Con Acronis® Recovery™ for Microsoft Exchange.
In ogni caso come ti ha suggerito Gabriele ti consiglio di studiare i
recovery storage group.

ciao
--
Andrea Gallazzi
Microsoft® MVP - [Windows Server System - Exchange Server]
http://andreagx.blogspot.com
alex
2009-07-17 11:52:59 UTC
Permalink
ok, grazie
Post by a***@nospam.nospam
Circa le tue considerazioni di sotto, ho letto la guida dell'acronis. Loro
sostengono che effettauando un bk di database ( con tecnologia imaging) e
poi possibile fare il restore anche di singole caselle e email.
Con Acronis® RecoveryT for Microsoft Exchange.
In ogni caso come ti ha suggerito Gabriele ti consiglio di studiare i
recovery storage group.
ciao
--
Andrea Gallazzi
Microsoft® MVP - [Windows Server System - Exchange Server]
http://andreagx.blogspot.com
Gabriele Tansini [MSFT]
2009-07-16 19:38:58 UTC
Permalink
Post by a***@nospam.nospam
Circa le tue considerazioni di sotto, ho letto la guida dell'acronis. Loro
sostengono che effettauando un bk di database ( con tecnologia imaging) e
poi possibile fare il restore anche di singole caselle e email.
L'ho visto fare con altre applicazioni.
Non so come lo effettui Acronis ma in altri casi durante il backup
l'applicazione genera una specie di indice delle tabelle all'interno del DB
in maniera tale da ripristinare solo i pezzi che gli interessano.

Ciao
Gabriele
--
Gabriele Tansini [MSFT]
Microsoft Certified Master: Exchange 2007
***@online.microsoft.com
Please do not send mail directly to this alias.
This alias is for Newsgroup purposes only.
"This posting is provided "AS IS" with no warranties, and confers no
rights"
Continua a leggere su narkive:
Loading...